page-header

La Visita

LA  VISITA  COMPRENDE:
1) la misurazione del metabolismo basale con metodo calorimetrico indiretto, eseguita per rilevare le chilocalorie consumate, a riposo, dal soggetto in esame nelle 24 ore.  È questo l’unico metodo esatto da utilizzare  perché tiene conto delle condizioni fisiologiche del paziente. Altri metodi, purtroppo spesso in uso, come quelli ottenuti tramite semplice impedenziometria o con le formule matematiche predittive, sono alquanto approssimativi e spesso ampiamente errati.
2) lo studio della composizione corporea mediante utilizzo della impedenziometria vettoriale. La misurazione viene effettuata in posizione supina per la corretta distribuzione dell’acqua corporea mediante applicazione di appositi elettrodi; tale posizione è assolutamente indispensabile per i soggetti obesi che solitamente presentano edemi agli arti inferiori.
Il rilevamento impedenziometrico deve essere effettuato con strumentazione di alta qualità in quanto fornisce le stime riguardanti l’acqua totale corporea, l’acqua intracellulare ed extracellulare (che è espressione di ritenzione idrica), la massa grassa,  la massa magra, la massa muscolare e gli ancora più importanti “indice di massa corporea cellulare (BCMI)” e l’angolo di fase che sono ormai sempre più ritenuti espressione dello stato nutrizionale e salutare del soggetto in esame.
La relazione strumentale rilasciata al paziente dal nutrizionista ha lo scopo di attestare che il soggetto in esame sia in buona nutrizione e quindi in grado di affrontare una dieta dimagrante che inevitabilmente crea una momentanea denutrizione. Capita sempre più spesso, infatti, che soggetti in sovrappeso apparentemente ben nutriti, perennemente a dieta non corretta, siano in denutrizione, e pertanto, non possono affrontare diete dimagranti se non dopo aver corretto l’alimentazione con un’opportuna dieta bilanciata di mantenimento del peso.

Durante la visita verranno effettuate anche: l’Anamnesi, l’Antropometria e la Plicometria personale. La visita ha la durata di circa un’ora.

A conclusione della visita verrà concordata la scelta degli alimenti preferiti per la stesura della dieta più gradita e sopportabile nel tempo.
Tutti gli esami sono assolutamente innocui e non invasivi.
La dieta ed i risultati degli esami strumentali saranno consegnati al paziente entro 3 giorni lavorativi dalla visita.

Le visite di controllo

La prima visita di controllo viene effettuata dopo tre settimane dall’inizio della dieta, per poter apportare subito, a seconda della risposta soggettiva, le opportune correzioni nutrizionali. Le altre visite di controllo (comprendenti peso, plicometria, circonferenze e impedenziometria vettoriale) si effettuano con cadenza mensile e servono per monitorare nel tempo la risposta personale alla dieta che provoca inevitabili cambiamenti nella composizione corporea (Massa grassa e magra, Acqua intra ed extracellulare, Indice di massa corporea cellulare, Angolo di fase, ecc.).
Tali cambiamenti, se necessario, devono essere corretti mensilmente modificando opportunamente gli alimenti e i nutrienti della dieta in corso per mantenere l’assistito nella migliore forma possibile durante il periodo della dieta ipocalorica.
Le eventuali diete rilasciate durante i controlli sono assolutamente gratuite.

Le nostre diete

Le diete rilasciate ai nostri assistiti sono giornaliere, molto dettagliate e assolutamente facili da attuare, e non  costringono a comprare specifici alimenti in quanto qualunque alimento consentito si desideri (pane, pasta, tutti i tipi di carne, pesci, verdure, formaggi, ecc.) è riportato nella dieta giornaliera con i relativi pesi da utilizzare. Inoltre, i giorni sono intercambiabili a seconda delle proprie necessità.
Se l’assistito presenta patologie in atto, saranno proposte opportune dietoterapie con l’esclusione o la maggiore introduzione di alimenti nutrizionali specifici per la patologia presente.

Privacy Policy